Login

Lo Statuto - Pagina 13

Articolo 41

La Commissione Elettorale è eletta dall’Assemblea nella riunione che precede ogni quadriennio. E’ composta da cinque membri scelti fra quelli appartenenti alla categoria degli effettivi ed ha il compito di:

a)  nominare fra i suoi componenti il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario;

b)  verificare l’adozione da parte dell’assemblea della deliberazione per il numero dei componenti il Magistrato e che la stessa risponda ai requisiti previsti all’art. 31, primo comma;

c)   redigere la lista di nominativi per la carica di membri del Magistrato, contenente un numero almeno doppio di Confratelli effettivi da eleggere;

d)  redigere la lista di 10 Confratelli effettivi per l’elezione del Collegio dei Probiviri di cui i primi 5 saranno gli eletti;

e)  redige la lista di 7 Confratelli per l’elezione del Collegio dei sindaci revisori, di cui i primi tre verranno eletti sindaci effettivi, mentre il quarto ed il quinto saranno eletti sindaci supplenti. Le liste devono riportare il nome del Confratello effettivo, il luogo di residenza e la data di iscrizione al Sodalizio. Ogni Confratello, o gruppi di Confratelli, potranno presentare alla Commissione Elettorale proposte di candidature nei termini che la stessa Commissione indicherà. Le liste predisposte dalla Commissione Elettorale sono presentate al Governatore il quale le allegherà all’avviso di convocazione dell’Assemblea tenendo presente che dovrà essere convocata almeno 20 giorni prima della data fissata. Per la stesura delle liste la Commissione dovrà tenere conto delle norme di cui al precedente articolo 31.

 

Articolo 42

Le liste predisposte dalla Commissione Elettorale non sono vincolanti ed ogni Confratello avente diritto al voto potrà esprimere la propria preferenza anche per Confratelli effettivi non compresi nella citata lista. Ogni elettore può esprimere la sua preferenza per un massimo di tre voti per il Collegio dei Probiviri; tre voti per il Collegio dei Revisori dei conti ed un numero di preferenze pari ai tre quarti degli eleggibili per il Magistrato. Risulteranno eletti per ogni carica i Confratelli che avranno riportato il maggior numero di voti. A parità di voti risulterà eletto il Confratello con maggiore anzianità di iscrizione alla Confraternita. In caso di ulteriore parità sarà preferito il Confratello più anziano di età; successivamente si procederà al sorteggio. Le schede riportanti più preferenze rispetto a quanto previsto nel presente articolo, o preferenze per Confratelli non appartenenti alla categoria degli effettivi, saranno dichiarate nulle. Il Presidente la Commissione Elettorale pubblica per affissione nella sede sociale l’esito delle votazioni, convoca gli eletti entro 7 gg e ne presiede la riunione. I ricorsi per eventuali anomalie, manifestatesi durante le elezioni o per la candidatura o avvenuta elezione di Confratelli, devono essere presentati nel termine perentorio di 3 gg. La Commissione Elettorale si esprimerà sui ricorsi prima dell’insediamento dei nuovi organi.

 

Articolo 43

La commissione verifica poteri è eletta dall’Assemblea nella riunione che precede ogni quadriennio. E’ composta da tre membri scelti fra quelli appartenenti alla categoria dei Confratelli effettivi e s’insedia almeno un’ora prima di quella stabilita per l’Assemblea per il rinnovo delle cariche. Svolge i seguenti compiti:

a)  nomina fra i suoi componenti il Presidente ed il Segretario;

<<  Maggio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Ultimi eventi

- Non ci sono Eventi.

Misericordia in Italia

Cliccare sulla Regione


Cod. Fisc. 93151490872

Copyright 2012/2014. Tutti i diritti riservati.